Translations

 

there must be a better way-dutch translation
English
there must be a better way-dutch translation
German
there must be a better way-dutch translation
Italian
there must be a better way-dutch translation
Spanish
there must be a better way-dutch translation
Dutch

 

CI  DEV’ESSERE  UN  MODO  MIGLIORE

 

LA SAGGEZZA DI ASCOLTARE LA VOCE CHE PARLA PER DIO

         

Parte I: La Consapevolezza

 

          Questo saggio incomincia con quello che puo’ apparire come una dichiarazione sorprendente:

 

 Con il cambiamento della tua mente, puoi cambiare il mondo.

 

Tutto ciò che e` richiesto per dimonstrare che questa e` la verita e` il tuo impegno di cambiare la tua consapevolezza. Se cosi’ decidi, nel momento in cui finisci di leggere questo saggio, avrai un’esperienza chiara dei passi da fare per addestrare la tua mente sistematicamente verso un nuovo modo di vedere e di sentire.

 

Questa trasformazione della tua mente cambiara` il mondo.

 

          Incominciamo. Nota che questo saggio si rivolge a te. Ci sei solo tu. Anche mentre leggi questa frase ascolti una voce nella tua mente. Questa voce e` cosi familiare che potresti non averla notata. Si tratta della tua mente percettiva, come un narratore conosciuto, un novelliere che ti racconta una storia.

 

Allora, solleva lo sguardo e guardati attorno.

 

          Osserva come questo narratore ti dice automaticamente, “tavola” o “tazza” o “mano”. A qualsiasi cosa percepita e` stato dato un nome. Infatti, non esisterebbe senza avergli dato un nome prima. Gli oggetti che sembrano costituire il tuo mondo provengono dall’interno. Non sono stati imposti dall’esterno. Esiste solo la tua realta` soggettiva. In realta’ il mondo non c’e’,  ma quello che c’e’ e’ il tuo mondo.

 

          Una piccola riflessione: quello che “vedi” ti dimostra che sei semplicemente incapace di vedere degli oggetti senza una marea di associazioni. La tua voce narrativa ti racconta delle storie relative alla tavola, alla tazza e alla mano. Dopo aver fatto questa semplice prova potrai realizzare che vedere e` completamente soggettivo, che la tua voce in realta` non descrive una cosa come e`, ma soltanto come tu vuoi che sia, basandoti su associazioni del passato.

 

          Ora tu cosa ci fai con questa realizzazione?

         

          “Non lo capisco”, “Come puo essere differente?” “Sono confuso.”

 

          Qualunque sia il giudizio, sappi che la tua voce e’ il giudice. La tua consapevolezza limitata, cioe` la consapevolezza che e’ limitata solamente a questa voce familiare, sta fingendo che il mondo “esterno” sia in qualche modo separato dal mondo “interno”, quando infatti quello che vedi e` semplicemente la proiezione delle tue esperienze passate, relative al tuo sesso, alla tua eta`, alla tua nazionalita`, la tua famiglia, la tua personalita’, la tua convinzione politica, la tua classe sociale, la religione, le tue memorie cellulari genetiche ecc.

 

          Ancora una volta: presta attenzione ai pensieri nella tua mente e sappi che, qualunque ne sia il contenuto, essi sono i tuoi pensieri particolari e non sono in relazione a nulla, tranne ai tuoi giudizi peculiari che si basano sulle tue esperienze passate.

 

          Potrai semplicemente sperimentarlo chiedendo ad un altra persona che ha letto questo libro, o ad altre due, o a cinque, che cosa ne pensano. Vi ritrovereste a girare e rigirare, ognuno sosterrebbe che la propria proiezione di immagini interne e soggettive sono la verita` oggettiva. Ognuno riterrebbe di possedere un angolo della verita’. Hai mai visto un cane inseguire la propria coda? Immagina cinque cani contemporaneamente. Ebbene e’ una tua immagine.

 

          Se hai deciso di impegnarti a voler vedere in un modo diverso, procedi con la lettura. Il primo passo e’ gia’ compiuto nella consapevolezza di come percepisci quando ascolti regolarmente la voce sbagliata. Con questa consapevolezza, puoi cominciare ad addestrare la tua mente ed entrare nell’esperienza di ascoltare soltanto una Voce, la Voce che parla per Dio, lo Spirito Santo. Impegnarsi ha veramente molto potere.

 

Parte 2: Il Perdono

 

          L’unico modo per sentire la Voce che parla per Dio, dove dimora la Verita`, e` di fare l’ultima cosa che mai vorresti fare: essere disposto a rinunciare per un attimo al tuo familiare ego narrativo. Sii disposto ad abbandonarlo. Certo, lo scherzo cosmico e` che non ti stai aggrappando a nulla, e nel momento in cui lo lasci andare, scoprirai che qualcosa d’altro entra nel posto vacante.

 

          Se non lo lasci andare non potrai sapere quello che entrera`.

Non e` possible aggrapparsi ad esso e conoscere contemporaneamente . Devi aver fiducia di lasciar andare. Anche se e` terrificante come buttarsi da una scogliera.

         

          Mi ricordo una scena di un film in cui il personaggio principale riesce a compiere un passo grande e terrificante solo attraverso la  fiducia. Nel film “Indiana Jones e l’ultima crociata”, Indiana Jones, che sta cercando il Santo Graal, arriva davanti ad un abisso. Si trova sul bordo di una gola enorme, troppo larga da attraversare; eppure e` stato guidato dal “libro della saggezza” in cui e’ scritto che “solo il salto dalla testa del Leone provera` il suo valore.” Quando si trova davanti alla testa del Leone, una formazione rocciosa, lui si dice: “E` un atto di fede”. Mette la mano sul cuore, non si muove per un attimo - undici minuti di durata sullo schermo - per raccogliere il suo corraggio. Poi lentamente solleva la gamba sinistra, bilanciandosi con il piede destro, e, con fiducia, si fa avanti con tutto il suo peso, e il suo piede atterra con un tonfo su un ponte stretto, invisibile ai suoi occhi poiche’ si tratta di un’illusione ottica. Lui si salva da quello che era invisibile ai suoi occhi, ma che nonostante cio’ era ed e’ sempre presente e si scopre solo con la fede.

 

          Non hai bisogno di compiere questo salto da solo. Non sei solo. Il ponte che conduce alla Voce che parla per Dio, e` sempre li’ al suo posto. Per rinunciare alla tua voce hai bisogno semplicemente di fede e di un impegno.

 

          Fortunatemente ci troviamo su questo pianeta in un periodo in cui un manuale – un libro di saggezza – ci e` stato fornito per questo grande disfare. E’ un procedimento graduale che addestra la tua mente ad un modo nuovo di ascoltare l’unica Voce che c’e`.

Questo manuale e’ Un Corso in Miracoli di Gesu` Cristo. Questo suo capolavoro ultraterreno ci fornisce un Testo, un Manuale per gli Insegnanti, e 365 lezioni, una per ogni giorno dell’anno. Ogni lezione puo` servire a disfare i nostri modelli di pensieri abituali.  Ma poiche’ siamo un po’ ottusi e siamo diventati alquanto pigri, ascoltiamo e ci fidiamo del ronzio familiare dell’ ego, abbiamo bisogno di tutte le 365 lezioni. Gesu` nella parte iniziale del Suo testo ci dice che “sei troppo tollerante nel lasciare vagare la tua mente e condoni passivamente le malcreazioni della tua mente.

Testo: Cap.2, Parte VI, Par 4-6

          Ricordati che per diventare consapevole di un’altra Voce, devi prima abbassare il volume di quella tua, quella che stai usando per leggere questa frase. Imparando a spegnere la tua voce abituale e incessante, ti puoi sintonizzare con la Voce che parla per Dio. Anche se la tua voce sembra naturale, normale, ordinaria, comune e familiare, non significa che sia Reale. Infatti, quando ti sintonizzi con il suono della Voce Reale, scopri che la Gioia, l’Amore, la Serenita` e la Verita` sono completamente naturali, essendo la Tua Natura, e che la tua misera voce e` innaturale, anormale, non ordinaria, non comune e non familiare. Ma, sto andando troppo avanti con questa mia storia sulla saggezza di imparare ad ascoltare.  

 

          Rimani sintonizzato.

 

          Continuamo con questo grande compito di disfare andando alla lezione del quarantanovesimo giorno, La Voce di Dio mi parla per tutto il giorno.

 

         

E` decisamente possibile ascoltare la Voce di Dio per tutto il giorno senza interrompere in alcun modo le tue attivita’ regolari. La parte della tua mente in cui dimora la verita’ e’ in costante comunicazione con Dio, che tu ne sia consapevole o no. Lezione 49 - 1:1. 2

 

 

Incredibile! La Voce che parla per Dio, quieta e tranquilla, sta parlando nella tua mente proprio addesso. La senti? Probabilmente no, semplicemente perche’ stai ascoltando l’altra parte. Gesu` descrive l’altra parte in questo modo.

 

E` l'altra parte della tua mente che fun­ziona nel mondo ed obbedisce alle leggi del mondo. E` questa parte che e’ costantemente distratta, disorganizzata e altamente incerta.     Lezione 49 - 1: 3.4

 

          L'altra parte e’ un'illusione selvaggia, frenetica e sconvolta, ma senza alcun tipo di realta’.  Lezione 49 - 2:3

 

         

 

 

Vai oltre le urla rauche e le immagini malate che coprono i tuoi pensieri reali e oscurano il tuo legame eterno con Dio.  Immergiti profonda­mente nella pace che ti attende oltre i pensieri frenetici e tumultuosi e le immagini ed i suoni di questo mondo folle. Tu non vivi qua. Lezione 49.4:3-5

 

 

          Ti ricordi quando hai sollevato lo sguardo e hai visto gli oggetti intorno a te? Continua con l’idea che questi oggetti sono semplicemente immagini soggettive nate nella tua mente e poi proiettate.  Questo e` il motivo per cui il mondo e` pazzo.  Gli hai dato un’esistenza col pensiero.

Tu non vivi qua.  

 

          Stiamo cercando di raggiungere la tua vera casa.  Stiamo cercando di raggiun­gere il luogo in cui sei veramente benvenuto. Stiamo cercando di rag­giungere Dio. Lezione 49.4:6-8

 

          Arrivando alla lezione numero 49, avremo praticato 48 lezioni in un periodo di 48 giorni dedicandoci allo scioglimento delle grida stridenti e delle immaginazioni demenziali dell’ego. Gesu` incomincia il suo libro di esercizi, un libro rivoluzionario, con questa dichiarazione assente di compromessi:

 

          Lezione 1: Nulla di cio’ che vedo ha alcun significato. Ti ricordi quello che hai visto quando ti sei guardato intorno nella stanza? In quel momento pensavi che significasse qualcosa, semplicemente perche’ avevi assegnato all’oggetto un significato.

 

          Lezione 2: Ho dato a cio` che vedo tutto il significato che ha per me. Quel significato era semplicemente relativo ad associazioni passate, basate sul tuo sesso, sulla tua eta`, sulla tua nazionalita`, sulle tue memorie cellulari genetiche ecc.

 

          Lezione 3: Io non comprendo nulla di cio’ che vedo in questa stanza. Guarda intorno a te e incomincia a lasciare la presa sulla tua voce pietosamente piccola. La tua conoscenza e` composta semplicemente da associazioni passate.

 

          Probabilmente dici ancora: “Non capisco”, ma forse incominci a vedere che capire non e` l’obiettivo. Lasciar andare si!

 

L'obiettivo di questi esercizi e’ di aiutarti a ripulire la tua mente da tutte le associazioni passate per vedere le cose esattamente come ti appaiono in questo momento, e di renderti conto di quanto poco tu real­mente le comprenda. E’ pertanto essenziale che tu mantenga la tua mente completamente aperta, libera da ogni forma di giudizio, nel sele­zionare le cose alle quali applicare l'idea del giorno.  A questo scopo una cosa vale l'altra: e’ ugualmente adatta e pertanto ugualmente utile. Lezione 3:2

 

          Osserva come procede sistematicamente questo disfare.

Leggi semplicemente i titoli delle prossime lezioni.

 

          4. Questi pensieri non significano nulla.

          5. Non sono mai turbato per la ragione che penso io.

          6. Sono turbato perche’ vedo qualcosa che non c’e`.

          7. Vedo solo il passato.

          8. La mia mente e` assorbita da pensieri del passato.

          9. Non vedo nulla cosi` com’e` ora.

          10. I miei pensieri non non significano nulla.

 

          L’unica cosa che viene richiesta e’ il tuo impegno ad abbandonare le associazioni passate dicendo: “Non questo, non questo”, lasciando entrare qualcosa di nuovo. Lo Spirito Santo fara` il resto. In questo paragrafo Gesu` ti mostra con esattezza come fare:

 

          Guarda una tazza, ad esempio. Vedi una tazza o stai semplicemente rivedendo le tue esperienze passate del prendere una tazza, aver sete, bere da una tazza, sentirne il bordo contro le labbra, far colazione, e cosi’ via? Le tue reazioni estetiche verso la tazza non sono anch'esse basate su esperienze passate? Altrimenti come potresti sapere se questo tipo di tazza si romperebbe o no se tu la lasciassi cadere? Cosa sai di questa tazza, se non ciothe hai imparato nel passato? Tu non avresti idea di cio’ the e’ questa tazza, se non per cio’ che hai appreso nel passato.  La vedi dunque realmente? Lezione 7..3

 

          Attraverso il lasciare andare, lasciare andare tutto, ti stai preparando a sentire una Voce diversa. Abbandonerai il tuo attaccamento alla voce narrativa, al tuo ego, riconoscendo che la voce dell’ego non ha una fonte in Realta`. Questa e` un’attivita` della mente che si chiama il perdono. Non ha niente a che fare con il cosiddetto mondo oggettivo. Il perdono avviene con il cambiamento della tua mente, in modo da poter percepire il riflesso risplendente della tua mente cambiata.

 

          Sotto delle tue parole e` scritta la Parola di Dio. La verita’ adesso ti turba, ma quando le tue parole saranno cancellate, vedrai la Sua. Questo e` lo scopo ultimo di questi esercizi.

Lezione 12.5:7-9

 

Ascolta la dolce voce di Gesu’, che ti parla con queste parole, nella tua mente.

         

La parte che ascolta la Voce the parla per Dio e` calma, sempre a ripo­so e totalmente certa. E` davvero la sola parte che esiste veramente. L'altra parte e` un'illusione selvaggia, frenetica e sconvolta, ma senza alcun tipo di realta`. Cerca oggi di non ascoltarla. Cerca di identificar­ti con la parte della tua mente in cui regnano per sempre tranquillita` e pace. Cerca di ascoltare la Voce di Dio the ti chiama amorevolmente ricordandoti the il tuo Creatore non ha dimenticato Suo Figlio.

Lezione 49.2:1,2-5,6

 

Cercheremo realmente di ascoltare la Voce di Dio che ti ricorda di Lui e del tuo Se`. Ci acco­steremo a questo, che e` il piu` felice ed il piu`santo dei pensieri, con fidu­cia in noi stessi, sapendo che cosi’ facendo stiamo unendo la nostra volonta` con la Volonta` di Dio. Egli vuole che tu ascolti la Sua Voce. Egli te l'ha data perche`  venga ascoltata.

Lezione  49.3:2-4

         

Ascolta in profondo silenzio. Sii molto quieto ed apri la tua mente.  Lezione 49.4:1,2

 

          Questa e’ la saggezza dell’ascoltare.

 

 

 

Parte 3: L’Aiuto

 

          Ora sai di trovarti sulla strada verso la pace. Sei diventato cosciente che esiste un altro modo di vedere il mondo. Cominci a fare passi piccoli e a disfare il tuo modo di pensare abituale, facendo posto alla pace di Dio. Stai incominciando ad avere l’esperienza della saggezza ascoltando una Voce reale, e abbandonando la presa sull’altra tua voce. Tu ti sei impegnato a trovare un modo migliore. E quando la tua consapevolezza cambia, il tuo mondo cambiera`. Il mondo e` soltanto nella tua mente. E siccome e` cosi`, hai il potere di decidere. Puoi scoprire di essere libero.

 

          Una delle gioie piu` grandi nel percorrere questa strada di pace e` la gioia dello scoprire. Quando incominci ad ascoltare l’unica Voce che c’e`, stai facendo delle scoperte, perche` stai vedendo in un modo completamente nuovo, sperimentando direttamente che c’e’ veramente un modo migliore. Recentemente ho descritto questa esperienza diretta con una poesia.

 

 

 

C’E SOLTANTO ORA

 

Qui, nella mia mente, in questo momento, c’e` soltanto ora.

 

Ora e` come una lavagna pulita e senza segni, (lezione 192.4.1) ovvero la condizione naturale della mente. (lezione 161.2.1)

 

Questo stato mentale e` un canale aperto per ricevere la Voce che parla per Dio.

 

Questo canale e` gia` aperto e sempre aperto.

 

Solo ora, in questo momento, posso scegliere di girarmi dall’altra parte sintonizzandomi su un altro canale, la mia voce, la voce del mio se’ falso, che narra, che parla ininterrottamente.

 

Il mio girare dall’ altra parte non ha fermato la Voce che parla per Dio. Soltanto la mia consapevolezza e` cambiata.

 

Il Suo canale e` gia` aperto, e sempre aperto.

 

Non posso sintonizzarmi su emtrambi i canali contemporaneamente.

 

E` sempre mia la scelta. Quale voce?

 

Queste voci prendono la forma di pensieri.

 

Queste voci del mio se’  falso prendono forme  di storie su quello che vedo e che sento,  tocco e percepisco.

 

Queste storie sono immagini di pensieri che si svolgono nella mia mente, mentre sembrano svolgersi sul teatro del mondo esterno alla mia mente.

 

C’e` soltanto l’ interiore. C’e` soltanto il momento presente, nella mia mente.

 

Quando sono assorbito da queste immagini di pensiero, sono incapace di sentire la Voce che parla per Dio, che mi sta parlando costantemente e amorevolmente.

 

Per grazia di Dio, quando non posso piu` tollerare questo preoccuparmi con immagini di pensiero, la mia mente e` sufficientemente allenata per chiedere aiuto a cambiare canale.

 

L’unica cosa richiesta e` un po’ di disponibilita’ ad abbandonare le mie storie preziose, perdonandomi per quello che sto facendo a me stesso e di cui ora mi rendo conto.  Andando verso la consapevolezza della Voce dello Spirito Santo.

 

In questo stato mentale ho l’ esperienza del silenzio, della pace di Dio. Riposando in questa serenita`, sono recettivo alla Volonta` di Dio, La Sua, non la mia.

 

L’ altro canale continua a trasmettere.

 

E` solo cio` che fa.

 

E` solo cio` che faccio io; io sono responsabile.

 

Pero`, ha perso la sua presa, il suo incantesimo.

 

Io chiedo e si dissipa.

 

E per un momento, sono libero.

 

Ma, nel momento successivo, sono tentato di entrare nel suo incantesimo.

 

Ah!  E mi ricordo di chiedere aiuto.

 

E ora sono libero.

 

Quel  momento e` ora.

 

C’e solo ora.

 

Parte 4:  La Pace

 

          Ora, se rileggi la dicharazione con cui ho iniziato questo saggio, capirai che dopotutto non e` cosi` sorprendente:

 

 Con il cambiamento della tua mente, puoi cambiare il mondo

 

Infatti, quest’affermazione potra’ diventare la tua dichiarazione di independenza. E` la tua dichiarazione che tu sei libero di ascoltare la Voce che parla per Dio. Non dipendi piu’ dalla falsa voce narrativa dell’ego.

         

Tu adesso sai che quello che vedi nel mondo e` semplicemente una proiezione della tua mente. Non esiste un mondo al di fuori della tua proiezione. La Pace nel mondo incomincia con te. Potresti aver fiducia nel Corso in Miracoli di Gesu`, cosi’ da allenare la tua mente in modo sistematico verso una nuovo modo di pensare. Lui indirizza le sue parole sempre a te. Guarda l’introduzione di questo Suo capolavoro ultraterreno: 

 

INTRODUZIONE

 

Questo è un corso in miracoli. È un corso richiesto. Solo il tempo che ti ci vuole per farlo è volontario. Il libero arbitrio non significa che puoi stabilire il programma di studi. Significa solo che puoi scegliere cosa vuoi imparare in un determinato momento. Il corso non si prefig­ge di insegnare il significato dell'amore, poiché esso trascende ciò che può essere insegnato. Si prefigge, tuttavia, di eliminare i blocchi alla consapevolezza della presenza dell'amore, che è la tua eredità natura­le. L'opposto dell'amore è la paura, ma ciò che tutto abbraccia non può avere opposti.

 

Questo corso si può quindi riassumere così:

 

Nulla di ciò che è reale può essere minacciato.

Nulla di irreale esiste.

In questo si trova la pace di Dio.

 

         

Ora, leggendo questo testo stai incominciando a rimuovere i blocchi alla consapevolezza della presenza dell’amore.  Il tuo blocco principale e` quello di ascoltare la Voce sbagliata.  La sua familiarita` non la rende reale, ma non ti preocuppare. Questa voce esiste solo nella tua mente. Non e` reale.   Questa realizzazione e’ un’azione della mente che conduce al perdono. Adesso ti puoi occupare del tuo vero obiettivo e non delle tue idee. Tu sei il Santo Figlio di Dio. Sia fatta la Tua volonta`. Non la mia volonta`, la Tua. Cosi` come la tua mente si trasforma, il tuo mondo si trasforma. C’e’ solo il tuo mondo.

 

                   Non importa quanta pratica fai, e` sempre una questione di voler dimenticare o di ricordare. Abbiamo bisogno di rammenti per ricordare. Ho scritto questa poesia e l’ho imparata a memoria per poterla  recitare a me stesso quando per un momento io dimentico che non importa quanto la mia voce sia rauca, esiste solo una Voce .

 

 

 

LA  SAGGEZZA DI ASCOLTARE LA VOCE CHE PARLA PER DIO

 

Mi impegno a cambiare la mia mente

e

chiedo aiuto allo Spirito Santo

 

per perdonare la mia voce narrativa, separatrice,

 

cosi` che

 

quello che sento nella mia mente

e`

solo la Voce che parla per Dio

 

e quindi

 

cio` che vedo nel mondo

e`

il reflesso sicuro del viso di Cristo

 

poiche

 

con il cambiamento della mia mente io cambio il mondo

 

per cui

 

sono totalmente risponsabile per quello che vedo.

 

 

          Se io fossi in te, correrei subito a trovare il Corso In Miracoli di Gesu`, e con entusiasmo aprirei la prima lezione e incomincerei a praticare.

 

Nulla di cio’che vedo significa nulla.

 

 

Raymond H. Comeau, Ph.D.

Teacher of God

Endeavor Academy

Wisconsin Dells, WI 

chris.ray@charter.net